Indennità di malattia


L' indennità di malattia è il trattamento economico erogato dalI’INPS in sostituzione della retribuzione dei dipendenti che si assentano per malattia.

L' indennità di malattia erogata dall'INPS ricorre dal 4° al 180° giorno di malattia, i primi tre giorni, invece, detti di carenza, sono a carico dell'azienda.

I giorni per cui l'INPS eroga l' indennità di malattia si calcolano differentemente a seconda della qualifica professionale del lavoratore:

  • impiegati e quadri del settore terziario: tutti i giorni di malattia compreso sabato, domenica, festività cadenti nei giorni feriali - sono escluse le festività cadenti di domenica;
  • operai (compresi gli agricoli): tutti i giorni di malattia compreso sabato - sono escluse le domeniche e le festività cadenti nei giorni feriali e di domenica.

L' indennità di malattia è calcolata sulla retribuzione media globale giornaliera del lavoratore nelle seguenti percentuali:

- dal 4° al 20° gg di malattia
 
  • operai, salariati, impiegati del settore terziario: 50% della RMGG;
  • dipendenti pubblici esercizi e laboratori di pasticceria: 80% della RMGG;

- dal 21° al 180° gg di malattia

  • dipendenti imprese dello spettacolo: 60% della RMGG;
  • operai, salariati, impiegati del settore terziario: 66,66% della RMGG;
  • dipendenti pubblici esercizi e laboratori di pasticcerie: 80% della RMGG.


In caso di ricovero ospedaliero, l' indennità di malattia si calcola riducendo dei 2/5 le percentuali suindicate.