Trattamento economico a carico del datore di lavoro

Il trattamento economico a carico del datore di lavoro per i giorni di malattia è stabilito dalla contrattazione collettiva, per cui varia a seconda del CCNL di riferimento.

Di norma deve essere tale da garantire al lavoratore in malattia la stessa retribuzione che avrebbe percepito se avesse lavorato. Per cui ne deriva che il datore:
  • deve indennizzare i primi 3 gg di malattia al 100% (cosiddetta carenza) rispetto ai quali l'INPS non interviene;
  • deve integrare l'indennità economica erogata dall'INPS.
L'esclusione o la sospensione del trattamento economico a carico del datore è determinato dai CCNL.
 
Per i soggetti che non beneficiano dell'indennità a carico dell'INPS, il trattamento economico è completamente a carico del datore di lavoro, sempre nel rispetto di quanto stabilito dalla contrattazione collettiva di riferimento.

Condividi questo articolo