Procedimenti Disciplinari - Orientamenti Giurisprudenziali


Cassazione 17 febbraio 1988, n. 1703

Con la pronuncia in esame viene esaminata la funzione da ascrivere alle sanzioni disciplinari ed al relativo potere.

La Cassazione sul punto evidenzia come tale potere ascritto in capo al datore di lavoro, normativamente previsto dall'art. 2106 c.c., ha trovato concreta attuazione grazie all'art. 7 dello Statuto dei Lavoratori, norma centrale che ha riempito di contenuto la mera prescrizione codicistica.


Condividi questo articolo