INPS: gestione deleghe

L'INPS, con il Messaggio n. 18367 del 27/09/2011 è intervenuto in relazione al sistema di Gestione deleghe fornendo chiarimenti e precisazioni.

In seguito al processo di completa telematizzazione dei  servizi, l'INPS sottolinea che al fine di permettere agli intermediari di operare e accedere ai servizi per conto dei datori  di lavoro è necessario per i primi essere muniti delle debite deleghe. La trasmissione delle deleghe all'INPS avviene tramite la procedura Gestione deleghe accessibile tramite il sito web.

A tal proposito, l'INPS comunica che è entrato in funzione anche il nuovo sistema di profilazione dei soggetti attraverso cui identificare i soggetti abilitati ad operare nei confronti dell'INPS. Da ultimo la profilazione ha riguardato, a seguito di accordi con il relativo Ordine,  i consulenti del lavoro e i servizi e centri di assistenza fiscale istituiti dalle associazioni di categoria delle imprese artigiane e delle altre piccole imprese.

L'INPS, inoltre, rende noto che la procedura Gestione deleghe è stata implementata della nuova funzionalità di Caricamento Massivo, attraverso la quale gli intermediari abilitati potranno caricare più numeri di matricola all'interno di un file txt o csv e creare più moduli per l'attribuzione delle deleghe. Una volta stampate, le deleghe devono essere sottoscritte dai deleganti e poi ricaricate dagli intermediari attraverso la procedura Gestione deleghe per essere validate.

Da ultimo, l'INPS ricorda che l'acquisizione della delega da parte dell'intermediario, trasmessa poi all'Istituto tramite la procedura Gestione deleghe, è necessaria anche per la consultazione dei certificati di malattia.


Condividi questo articolo