Diffida accertativa e diffida obbligatoria

Il personale ispettivo accede presso i luoghi di lavoro nei modi e nei tempi consentiti dalla legge. Alla conclusione delle attività di verifica compiute nel corso del primo accesso ispettivo, viene  rilasciato  al  datore  di  lavoro  o  alla  persona  presente all'ispezione, con l'obbligo alla tempestiva consegna al datore di lavoro, il verbale di primo accesso ispettivo.

A seguito delle inosservanze della disciplina contrattuale da parte del datore di lavoro  scaturiscono crediti patrimoniali in favore dei prestatori di lavoro, altresì si creano delle pretese creditorie in capo agli enti di previdenza.

La diffida accertativa per crediti patrimoniali ex art 12 del D.Lgs. 124/2004 permette una rapida e semplificata procedura di soddisfazione dei crediti di lavoro.

L'accesso ispettivo, il potere di diffida e verbalizzazione unica sono invece disciplinati dall'art. 13 del Decreto Legislativo n. 124 del 2004, come modificato dall'art 33 della legge n. 183 del 2010.

Lo scopo è la deflazione del contenzioso di lavoro e la promozione di forme conciliative di risoluzione dei conflitti individuali di lavoro.


Condividi questo articolo