Esclusioni e limitazioni (art. 7)

Sono escluse dai predetti benefici le madri che con riferimento al figlio, per il quale intendono esercitare il diritto in oggetto, sono esentate dal pagamento dei servizi per l'infanzia, siano essi pubblici o privati e le madri che godono dei benefici, di cui al Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità, ai sensi dell'art. 19, comma 3, decreto legge n. 223/2006, così come modificato dalla legge n. 248 del 2006.

Possono usufruire dei benefici, se pur in misura riparametrata all'effettiva prestazione lavorativa, le lavoratrici part-time, mentre le lavoratrici, iscritte alla gestione separata, possono usufruirne per un massimo di tre mesi.

Qualora il diritto alla totale esenzione sia riconosciuto successivamente all'ammissione al contributo, di cui all'art. 4, la madre lavoratrice decade subito dal beneficio, ma non è tenuta alla restituzione delle somme nel frattempo percepite.

Condividi questo articolo