I REQUISITI DI ACCESSO

Per rendere omogenei i criteri di accesso alle varie forme di integrazione del reddito, sono uniformate le condizioni relative all'anzianità lavorativa dei lavoratori beneficiari dei trattamenti della CIGS e della mobilità in deroga. In particolare, è richiesta la seguente anzianità di servizio per:

A.    cassa integrazione guadagni in deroga: almeno 90 giorni alla data di richiesta del trattamento (come per la CIG straordinaria);

B.     mobilita' in deroga: almeno 12 mesi, di cui 6 di lavoro effettivo alla data del licenziamento, compresi periodi di sospensione per ferie, festività, infortuni con rapporto di lavoro a carattere continuativo e comunque non a termine (come per la mobilità ordinaria), considerando valide anche le mensilità versate dalla stessa impresa alla Gestione separata dell'INPS per i prestatori che, in regime di monocommittenza, hanno avuto un reddito superiore a € 5.000, come previsto dalla Finanziaria 2010.

Inoltre, sempre in materia di CIG e mobilità in deroga, è previsto che nei casi di proroga dei trattamenti di CIG in deroga potranno concorrere al trattamento spettante ai lavoratori dipendenti da datori di lavoro iscritti ai fondi interprofessionali per la formazione continua i fondi stessi.

Il concorso finanziario dei fondi interprofessionali è previsto anche nelle ipotesi di prima concessione della mobilità in deroga a favore dei dipendenti licenziati da datori di lavoro iscritti ai fondi stessi.

Condividi questo articolo