Modalità di ammissione (art. 6)

La lavoratrice, che intenda richiedere uno dei benefici, di cui al suddetto art. 5, deve inoltrare apposita istanza, attraverso il canale telematico dell'Inps, secondo le modalità stabilite da quest'ultimo, specificando a quale dei due benefici è interessata e per quante mensilità.

Ogni anno (2013, 2014 e 2015) l'Inps comunicherà il termine entro il quale tutte le domande dovranno essere presentate. Per gli anni successivi al 2013 sarà possibile indire più di un bando l'anno, qualora lo si ritenga utile e fattibile.

Potranno presentare la domanda sia le lavoratrici, i cui figli sono già nati, sia quelle la cui data presunta del parto è fissata entro quattro mesi dalla scadenza del bando.

Il beneficio verrà riconosciuto in base ad una graduatoria nazionale pubblica, stilata sulla base dell'indicatore ISEE, fino ad esaurimento delle risorse disponibili ogni anno. Hanno priorità le famiglie di ISEE con valore inferiore e, in caso di parità di ISEE, vale l'ordine cronologico di presentazione delle domande.

I voucher saranno disponibili presso le sedi Inps entro 15 giorni dalla pubblicazione delle graduatorie.

Condividi questo articolo