Reddito familiare

Fasce di reddito

Il reddito familiare da indicare nella domanda è quello relativo all'anno solare precedente l'inizio della validità della domanda (es. per la domanda dal 01/07/2010 al 30/06/2011 dovevano essere dichiarati i redditi dell'anno 2009). Il diritto all'assegno è poi determinato in base alle composizione del nucleo familiare e alle fasce di reddito, stabiliti ogni anno con apposita circolare dall'Inps. 

Tipologia del reddito

L'assegno per il nucleo familiare non spetta se la somma dei redditi da lavoro dipendente e assimilati, relativi a tutto il nucleo familiare, è inferiore al 70% del reddito familiare complessivo. Nel caso di lavoratori iscritti alla gestione separata sono considerati, per raggiungere la quota del 70%, anche i redditi derivanti dalle attività indicate all'art. 2, c. 26, L.335/95 (redditi dei lavoratori iscritti alla gestione separata). Le quote di reddito derivanti da perdite d'esercizio connesse all'attività di lavoro autonomo o di impresa dei componenti del nucleo devono essere considerate uguali a zero e non possono essere sottratte dal reddito degli altri componenti del nucleo.

Reddito pari a zero

Il diritto all'assegno familiare permane anche qualora il reddito complessivo del nucleo familiare sia pari a zero. 

Matrimonio

Nel caso di coniugi, che nell'anno solare precedente non avevano contratto ancora il matrimonio, il reddito da dichiarare e' quello conseguito da ciascuno di essi in tale anno. 

Separazione

I separati devono escludere l'indicazione dei redditi del coniuge dal quale si siano legalmente ed effettivamente separati.


Condividi questo articolo