Durata

L’ASpI è parametrata all’età anagrafica del lavoratore:

a) età inferiore a 55 anni: 12 mesi, detratti i periodi di indennità eventualmente fruiti, anche in relazione alla Mini-Aspi (nel 2013 e 2014: 8 mesi, nel 2015: 10 mesi per età inferiore ai 50 anni; tra i 51 e i 54 anni: 12 mesi nel 2013, 2014 e 2015);

b) età pari o superiore a 55 anni: massimo 18 mesi, nei limiti delle settimane di contribuzione degli ultimi due anni, detratti i periodi di indennità eventualmente fruiti nel medesimo periodo (ASpI e Mini-ASpI) (nel 2013: 12 mesi, nel 2014: 14 mesi, nel 2015: 16 mesi).

La durata del trattamento NASpI, invece, è fissata in un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione degli ultimi quattro anni. Ai fini del calcolo della durata non sono computati i periodi contributivi che hanno già dato luogo ad erogazione delle prestazioni di disoccupazione.

Per gli eventi di disoccupazione verificatisi dal 1° gennaio 2017 la durata di fruizione della prestazione è in ogni caso limitata ad un massimo di 78 settimane.

Condividi questo articolo