Gestione della transizione verso il nuovo assetto

La legge dispone dei criteri omogenei di accesso a tutte le forme di integrazione del reddito, compresi i trattamenti in deroga:
 
- ammissione del lavoratore ai trattamenti di integrazione salariale straordinaria subordinata al conseguimento di una anzianità lavorativa presso l'impresa di almeno 90 giorni alla data della richiesta del trattamento (decreto legge  88/86, art. 8, comma 3);
 
- per la mobilità il lavoratore deve far valere una anzianità aziendale di almeno dodici mesi, di cui almeno sei di lavoro effettivamente prestato, ivi compresi i periodi di sospensione del lavoro, derivanti da ferie, festività e infortuni, con un rapporto di lavoro a carattere continuativo e comunque non a termine (legge n. 223/91, art. 16, comma 1).

Condividi questo articolo