Lavoro ripartito (Job Sharing)

Viene eliminato anche un contratto flessibile nato nel 1998 con la riforma Treu e perfezionato con la Legge Biagi del 2003.

Si tratta del Job sharing, uno speciale contratto di lavoro subordinato, caratterizzato dal fatto che la controparte del datore è rappresentata da due lavoratori che assumono in solido l’adempimento di una unica e identica obbligazione lavorativa.

Si tratta di una forma contrattuale introdotta dalla L. 30/03 che ha contato poche centinaia di attivazioni, pertanto la sua cancellazione non rappresenta un grande cambiamento.

Condividi questo articolo