Parto gemellare

Per questa casistica l'ordinamento garantisce ai genitori la possibilità di astenersi dal lavoro in modo da assistere tutti i figli neonati.

Congedo parentale: in caso di parto gemellare o plurigemellare i genitori hanno diritto al congedo per ciascun figlio entro gli 8 anni di vita, per cui il numero di mesi di congedo si moltiplica per ogni figlio.

La domanda va presentata indicando tutti i figli per cui si richiede il congedo che viene retribuito secondo le regole generali.

Riposi giornalieri: i riposi previsti entro il primo anno di vita del bambino raddoppiano a prescindere dal numero di figli nati e le ore aggiuntive possono essere usufruite anche dal padre che può utilizzarle anche durante i periodi di astensione obbligatoria e facoltativa della madre.

Condividi questo articolo