Premessa

Il Dlgs 30 giugno 2003, n. 196, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 luglio 2003, denominato codice in materia di protezione dei dati personali e più familiarmente codice della privacy ha introdotto il testo unico delle disposizioni in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, entrato in vigore a partire dal 1° gennaio 2004.
 
Il grande valore normativo del codice e' che in esso vengono coordinati, accorpati e meglio articolati i numerosi provvedimenti legislativi che hanno integrato la legge 675/96 (e che vengono di conseguenza abrogati) in modo da semplificare l'applicazione del dettato legislativo in materia di protezione dei dati personali.

Oggi, pur essendo rimasta ancora la distinzione tra misure "idonee" (la cui inosservanza espone alla responsabilità civile per danni) e misure "minime" (dalla mancata adozione delle quali conseguono responsabilità penali), per quanto riguarda l'individuazione di queste ultime il precedente Regolamento è stato interamente sostituito dal Disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza, che costituisce parte integrante del nuovo Codice, come Allegato B.
 
Fermo restando che ogni Organizzazione che tratta dati personali ha l'obbligo di adottare le "misure minime" di sicurezza elencate nel disciplinare tecnico e integrate con le nuove misure /accorgimenti emanate dal Garante, a seguire verrà fornita una guida per poter implementare nell'ambito della propria Azienda e in particolare nel proprio studio professionale, un Sistema di Gestione per la Sicurezza dei Dati Personali, chiamato in modo sintetico: "Sistema Privacy".

Condividi questo articolo