CCNL Metalmeccanica Industria - contribuzione sindacale straordinaria

Con l’Accordo di rinnovo del CCNL Metalmeccanica Industria siglato lo scorso 5 febbraio 2021, le parti firmatarie hanno concordato termini e condizioni per la raccolta di un contributo sindacale straordinario di 35,00 euro richiesto ai lavoratori non iscritti al sindacato a fronte dell'attività di negoziazione svolta durante il periodo di pandemia, di cui hanno giovato non solo i lavoratori iscritti ma la collettività dei dipendenti cui si applica CCNL Metalmeccanica Industria.


Federmeccanica ha pubblicato il 23 febbraio una nota illustrativa volta a spiegarne i termini e le condizioni di versamento, che le Aziende sono tenute a divulgare alla totalità dei dipendenti mediante affissione di apposita comunicazione in bacheca nel periodo compreso tra il 29 marzo e il 15 maggio 2021. In considerazione dell'utilizzo diffuso del lavoro a distanza l'avviso potrà essere esposto non solo nell'albo delle comunicazioni aziendali e nei luoghi di maggior passaggio, ma anche diffuso mediante altri canali già in uso in azienda: posta elettronica, bacheca elettronica, ecc.

Insieme alla busta paga del mese di aprile, le aziende devono distribuire ai lavoratori un modulo tramite il quale essi possano esprimere la loro autorizzazione o meno alla trattenuta in busta paga del contributo di 35 euro. Affinché possa essere valido, l’eventuale rifiuto di pagamento del contributo straordinario deve essere espresso entro il 15 maggio 2021, tramite compilazione dell'apposito modulo. Per i lavoratori che non abbiano espressamente rifiutato il pagamento del contributo tramite l'apposito modulo, si applica la regola del silenzio-assenso e la trattenuta sarà comunque effettuata. In ogni caso in cui sia dovuta, la trattenuta sarà effettuata sulla retribuzione relativa al mese di giugno 2021.

È prevista l’esclusione dall’effettuazione della trattenuta per i dipendenti:

  • iscritti a qualsiasi sigla sindacale comprese quelle non stipulanti il CCNL;
  • che a causa di assenza a qualsiasi titolo siano stati impossibilitati alla ricezione e/o alla riconsegna del modulo.

Le aziende sono tenute a versare gli importi trattenuti sul conto corrente bancario intestato a FIM-FIOM-UILM - contratti aziende private presso BNL, Roma, codice IBAN IT68G010 05032 000 000 000 45109 e a comunicare tempestivamente alle organizzazioni sindacali Fim, Fiom e Uilm territoriali il numero delle trattenute effettuate.

Condividi questo articolo