INPS: chiarimenti in merito alla modalità di presentazione della domanda

L’INPS, con la circolare n. 45 del 22 marzo scorso, ha previsto che dal 1° aprile 2019 le domande per fruire degli assegni nucleo familiare (modello ANF/DIP SR16), dovranno essere inviate direttamente all’INPS in via telematica, al fine di garantire all’utenza il corretto calcolo dell’importo in modo da garantire una maggiore aderenza alla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.

Inizialmente, l’Istituto aveva previsto che i lavoratori dipendenti di aziende attive nel settore privato non, per poter richiedere l’assegno dovranno presentare il modello ANF/DIP (SR16) esclusivamente in modalità telematica, attraverso uno dei seguenti canali:

  • Web tramite il servizio on-line dedicato, accessibile sul sito internet dell’istituto se in possesso del Pin dispositivo, di una identità SPID, almeno di livello 2 o con Carta Nazionale dei Servizi. Il servizio sarà disponibile a partire dal 1° aprile 2019.
  • Patronati e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi anche se non in possesso di PIN.

Tuttavia, con il messaggio n.1430 del 05/04/2019, l’Inps ha precisato che oltre al servizio web, la domanda potrà essere presentata esclusivamente tramite Patronati, attraverso i servizi telematici offerti degli stessi, non essendovi altri intermediari autorizzati. Quindi, i canali validi per presentare la domanda sono i seguenti:

  • Web tramite il servizio on-line dedicato, accessibile sul sito internet dell’istituto se in possesso del Pin dispositivo, di una identità SPID, almeno di livello 2 o con Carta Nazionale dei Servizi. Il servizio sarà disponibile a partire dal 1° aprile 2019.
  • Patronati, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi anche se non in possesso di PIN.

Condividi questo articolo