Consulente del lavoro dal 1981

La Cassazione si pronuncia sul licenziamento per lesione del vincolo fiduciario

La Corte di Cassazione (Cass. n. 30866/2023) si è recentemente pronunciata su una fattispecie in cui il lavoratore aveva denunciato la Società di cui era dipendente e il legale rappresentante per appropriazione indebita del TFR. Veniva poi accertato che la denuncia era stata da lui presentata nella piena consapevolezza della non veridicità della condotta contestata, con il fine di gettare discredito sul proprio datore di lavoro e sul legale rappresentante.

A fronte di tale comportamento, il lavoratore veniva licenziato per giusta causa.

Il lavoratore allora ricorreva in Cassazione rivendicando l’illegittimità del recesso datoriale: sosteneva in particolare di avere agito in buona fede e chiedeva della norma collettiva che, in caso di “calunnie o diffamazioni verso l’azienda o verso altri agenti”, prevedeva una sanzione conservativa (e quindi non espulsiva).

La Cassazione ha tuttavia rigettato le motivazioni del lavoratore e ha ritenuto legittimo il licenziamento per giusta causa, in quanto:

  • condotta presentazione di una denuncia nei confronti del datore di lavoro, non sostenuta dall’esercizio autentico di un proprio diritto, ossia al solo scopo di nuocergli, è un grave illecito disciplinare che, alla luce del dovere di fedeltà, nonché dei principi di correttezza e buona fede, èidoneo a ledere irrimediabilmente il vincolo di fiducia tra datore di lavoro e lavoratore;
  • non poteva essere applicata la norma che prevedeva una sanzione conservativa, perché non si trattava di un ipotesi di calunnia o diffamazione, ma di abuso del processo, “ovvero di strumentalizzazione a fine puramente emulativo (ossia esclusivamente diretto ad arrecare danno al datore di lavoro) dello strumento della denuncia penale e dei diritti della persona offesa nel procedimento penale medesimo”.
Centro Studi | Studio Cassone

Centro Studi | Studio Cassone

Il Centro Studi dello Studio Cassone è composto da un team di professionisti appassionati, dediti alla ricerca e alla condivisione delle informazioni così da garantire un aggiornamento costante del personale ed essere sempre un passo avanti.

Leggi anche