Consulente del lavoro dal 1981

Metadati delle e-mail aziendali: Confindustria, Ania, Abi e Confcommercio nella consultazione pubblica

Dopo aver dato alcune rigide indicazioni sulla conservazione dei metadati delle mail utilizzate dai dipendenti (prov. 21.12.2023, n. 642, doc. web n. 9978728), come la previsione di un periodo di conservazione massimo di 7 giorni , il Garante Privacy ha sospeso l’efficacia di tale documento di indirizzo, avviando una consultazione pubblica (prov. 22.02.2024, n. 127, doc. web n. 9987885). 

Al proposito, Confindustria, Ania, Abi e Confcommercio, con nota congiunta, hanno chiesto al Garante di partecipare a tale consultazione ed espresso la necessità di garantire più autonomia alle aziende, evidenziando che le mail aziendali:  

“sono uno strumento di lavoro e anche dopo 7 giorni dalla creazione del messaggio la loro natura non cambia. Non si può perciò imporre al datore di lavoro di scegliere tra cancellarli dopo 7 giorni oppure, se vuole tenerli per più tempo, di fare una trattativa sindacale o di farsi autorizzare dall’ispettorato del lavoro. Al contrario ogni azienda deve poter stabilire in autonomia la regola più appropriata per la conservazione di e-mail e metadati”. 

Centro Studi | Studio Cassone

Centro Studi | Studio Cassone

Il Centro Studi dello Studio Cassone è composto da un team di professionisti appassionati, dediti alla ricerca e alla condivisione delle informazioni così da garantire un aggiornamento costante del personale ed essere sempre un passo avanti.

Leggi anche