Retribuzione collaboratore professionale: come si stabilisce

Con la sentenza n. 189 dell’8 gennaio 2019, la Corte Civile, sezione lavoro, si è pronunciata riguardo al tema della determinazione della retribuzione in presenza di contratti di collaborazione professionale.  

Nello specifico, la Corte ha stabilito che per i contratti di collaborazione professionale se il compenso, non è determinato dalle parti e non può essere determinato secondo le tariffe o gli usi, è determinato dal giudice sentito il parere dell’associazione professionale a cui il professionista appartiene, come sancito dall’art.2233 del codice civile.  

 

La misura del compenso deve essere adeguata e proporzionata all’importanza dell’opera, alla qualità e alla qualità del lavoro eseguito, nonché al decoro professionale.  

 

Condividi questo articolo